Torna alla Home

FilosofArte Ŕ un progetto didattico realizzato durante il corso annuale di filosofia tenuto dal docente Mauro Murgia nella classe 3¬ D del progetto sperimentale "Michelangelo" presso l'Istituto Statale d'Arte "Carlo Contini" di Oristano.

Prendendo avvio da uno studio e analisi del testo filosofico (i frammenti di Eraclito e il proemio del poema Sulla natura di Parmenide), sono stati definiti aspetti concettuali anche complessi del pensiero antico. Il divenire, il 'pˇlemos' eraclitei, lo Sfero, la "ben rotonda veritÓ", il significato esistenziale e copulativo di "essere" secondo Parmenide sono i principali concetti emersi dalla lettura dei frammenti inseriti gradualmente entro una cornice di riferimento storica sempre pi¨ ricca. L'analisi testuale e le discussioni in classe hanno alimentato il senso di complessitÓ conquistato lasciandosi avvincere dagli aforismi "oscuri" di Eraclito o dalle suggestive immagini in versi di Parmenide. Poco alla volta, sulle difficoltÓ di comprensione filosofica dei testi ha preso il sopravvento emotivo il tentativo di chiarire e poi reinterpretare gli stessi temi, nello sforzo condiviso su un piano di lettura e approfondimento problematico via via crescente.

Il rinforzo degli apprendimenti Ŕ stato supportato sul piano motivazionale dall'invito-compito a produrre una reintepretazione grafico-pittorica dei concetti-chiave individuati nelle discussioni in classe e riproposti dal docente, dopo aver scelto i frammenti da approfondire e riesaminare nello studio individuale. I momenti di lavoro pi¨ schiettamente "scolastico-manualistici" sono stati motivati dall'obiettivo di "produrre" un'opera (autenticata da una "firma d'autore") da cui potesse emergere almeno un aspetto filosoficamente rilevante. A questi aspetti didatticamente utili per il raggiungimento di obiettivi scolastici (riconducibili al piano cognitivo e motivazionale) si sono fuse componenti emotive di indubbia e non casuale rilevanza per un coinvolgimento totale della personalitÓ dell'alunno e del gruppo-classe. L'impegno a produrre materiali scritti (mappe, schemi, brevi approfondimenti) e un elaborato pittorico-espressivo filosoficamente "impegnato" ha inteso la materia scolastica come un'occasione di approfondimento, rielaborazione e interpretazione. Gli alunni, pur liberi da un punto di vista dell'espressivitÓ personale, hanno sempre ricondotto i loro lavori all'ambito filosofico, con una nuova consapevolezza critica, in armoniosa e proficua sintesi col momento artistico-formativo.

Vi presentiamo qui di seguito, per motivi di spazio ridotti ad una selezione, alcuni elaborati grafico-pittorici realizzati.